Qualche approfondimento sull'E-commerce

Non sottovalutiamo alcuni ambiti dell’E-commerce

Quando si parla di marketing e webmarketng, si pensa subito al tipo di strategia da adottare e quanti soldi investire, ma non si considerano altri ambiti aziendali coinvolti nello sviluppo di digitalizzazione delle vendite che spesso vengono sottovalutati.

In primo luogo è la popolazione del catalogo online che rappresenta la griglia di partenza per qualsiasi progetto. Di solito quando si inserisce un prodotto da vendere, ad esempio un vestito, ci si limita a pubblicare la taglia, il colore o la disponibilità. Invece per avere un appeal maggiore, per attirare l’attenzione ecco che bisogna scervellarsi per inserire foto migliori, magari sia del prodotto singolo che indossato (sempre facendo riferimento ad un vestito), oppure una guida che ti aiuta a scegliere la taglia in base alle misure che inserisci, o ancora un vademecum su come lavare e conservare il vestito. Insomma c’è bisogno di quel qualcosa che gli altri non hanno e che convince il cliente a comprare sul tuo e-commerce.

Altro aspetto importante è la logistica. L’e-commerce sta determinando una rivoluzione in questo ambito e anche in quello delle consegne. La gestione delle giacenze non è per niente banale: bisogna avere diversi magazzini in posti altrettanto diversi per garantire un miglior servizio. Di conseguenza per gestire già medi numeri, bisognerà avere personale e software adeguati. Non è per niente un gioco da ragazzi organizzare tutte le fasi che intercorrono dal momento in cui si riceve l’ordine a quando si consegna. Comunque l’unico contatto che voi avete con il cliente sono i corrieri. Quindi attenzione a come si sceglie soprattutto un occhio anche ai contratti non sempre trasparenti.

Inoltre ci sono pure i resi, quindi ridefinire la giacenza e quando si è realmente venduto.

Un’altra variabile importante da considerare, che probabilmente determina il successo o il fallimento del progetto sono le persone. Avere un personale, che si occupa del customer care, adeguato e preparato è un punto, se non molti punti, a favore. Saper parlare e risolvere i problemi dei clienti è un plus non da poco.

Un punto importante sono gli obblighi fiscali e legali, quindi conviene contattare una persona esperta nel settore o comunque chiedere un secondo parere.

Quando si parla di tecnologia, non ci si riferisce solo alla piattaforma dove si sviluppa il sito, ma si devono considerare tutte quelle integrazioni con i software aziendali necessari ai processi di gestione e generazione dei contenuti, gestione del cliente, reportistica e presa in carico ed evasione degli ordini. Una buona tecnologia non potrà mai determinare il successo se non sono stati individuati gli obiettivi e le strategie per raggiungerli. Però ne può determinare il fallimento. C’è da porre l’attenzione anche e soprattutto sull’hosting: se non siete raggiungibili o avete un sito lento, vi farà perdere clienti e vi farà avere una cattiva immagine.

Da sottolineare che per ogni iniziativa imprenditoriale ci deve essere una grande capacità di previsione finanziaria con cognizione di causa perché a volte l’acquisizione di un nuovo cliente può avere un costo maggiore rispetto al suo primo ordine.

Infine per rimanere e continuare a crescere sul mercato ci vuole una trasformazione digitale. Più informazioni ci sono, più necessità di essere connessi si ha. Quindi bisogna essere sempre in continua evoluzione per concorrere alle evoluzioni.

DL | 17/09/2019 11:18:01

Innovation center

Stai al passo con i tempi: iscriviti alla nostra newsletter!

{{ctForm.message}}

{{ctForm.message}}